Bonus Televisore

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor

Bonus Televisore

Dal 23 agosto 2021 è possibile richiedere lo sconto del 20% per l’#acquisto di un #televisore, fino ad un massimo di 100 euro, in caso di #rottamazione di un #apparecchiotelevisivo acquistato prima del 22 dicembre 2018. Il bonus #RottamazioneTV è cumulabile con il vecchio bonus “TV-decoder” (che ha valore fino a 30 euro). I venditori possono verificare in tempo reale – tramite il servizio disponibile nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate, a cui si accede con le credenziali Spid, Entratel/Fisconline, CIE, CNS – la disponibilità delle risorse finanziarie prima di praticare gli sconti richiesti.L’incentivo per la rottamazione è rivolto a tutti i cittadini residenti in Italia senza limiti di #ISEE, a differenza del bonus TV – DECODER destinato esclusivamente ai cittadini appartenenti ad un nucleo familiare con un ISEE non superiore ai 20.000 euro.Per usufruire del contributo è necessario essere in possesso di 3 requisiti:- essere #residenti in Italia- #rottamare correttamente un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018- essere in regola con il #pagamento del #canone di abbonamento al servizio di radiodiffusione (ad esclusione dei cittadini con età pari o superiore a 75 anni).L’incentivo sarà disponibile fino al 31 dicembre 2022 o all’esaurimento delle risorse stanziate.

#BonusRottamazioneTV#BonusTVDECODER#CambioTelevisore#Incentivistatali

Condividi

More Posts

Esclusione per l’applicazione degli indici sintetici di affidabilità fiscale

Per il periodo d’imposta 2020 sono state previste, rispetto a quanto già presente per il 2019, nuove cause di esclusione per l’applicazione degli indici sintetici di affidabilità fiscale (#ISA), legate agli effetti economici negativi della pandemia. Le nuove cause di esclusione sono state introdotte con due decreti ministeriali: del 2 febbraio 2021, pubblicato in GU

Modello “Redditi Persone fisiche”

Sono tenuti ad utilizzare il modello 𝗥𝗲𝗱𝗱𝗶𝘁𝗶 𝗣𝗲𝗿𝘀𝗼𝗻𝗲 𝗙𝗶𝘀𝗶𝗰𝗵𝗲 i contribuenti che:  Coloro che nell’anno precedente hanno posseduto redditi d’impresa, anche in forma di partecipazione;  Redditi di lavoro autonomo per cui è richiesta la P.IVA; Redditi “diversi” non compresi fra quelli dichiarabili con il modello 730;  Coloro che nell’anno precedente e/o in quello di presentazione della

Diventa partner

Lorem ipsum dolor sit amet

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar.

Torna su